Dall'essere cacciato dal college al far parte dei 30 under 30 di Forbes.

Uno dei due fondatori di Pulse Group, Christoph Kastenholz, ha avuto un inizio di carriera assolutamente anti convenzionale. Christoph è stato espulso dal college per non essere riuscito a sostenere un esame per tre volte e l’aver abbandonato l’idea della laurea in Economia si è rivelata la cosa migliore che gli potesse succedere. L’aver fallito in qualcosa di importante ha risvegliato in lui il desiderio, l’energia e la determinazione per dare una svolta alla sua vita.

Ha iniziato a lavorare per start-up in tutto il mondo, è tornato al college e ha completato l’università con il massimo dei voti. Oggi gestisce Pulse come co-fondatore e CEO, azienda leader nel mercato dell'influencer marketing con uffici ad Amburgo, Milano, New York e Londra.

Pulse è una realtà in continua crescita, con un vantaggio sui competitors grazie alle sue divisioni in Advertising e Management. Questa settimana Christoph è entrato a far parte della prestigiosa lista annuale '30 under 30’ di Forbes con la cofondatrice di Pulse Lara Daniel. Scopri di più riguardo al suo percorso verso il successo su LinkedIn. #PulsePower.